calandratura tubi

La calandratura dei tubi è un procedimento molto specifico che richiede grande professionalità ed esperienza

Abbiamo già parlato di curvatura e di conificatura dei tubi. Oggi ci soffermiamo su un altro servizio che svolgiamo ad Italcurve e che è fondamentale in molti settori: la calandratura tubi. 

Il termine “calandratura” deriva dal nome della macchina utilizzata per l’attività: la calandra. Diversi tipi di materiali possono essere curvati attraverso l’uso della calandra, perciò anche la sua forma e dimensione possono variare a seconda del suo utilizzo. 

Possono essere curvati materiali tessili, polimeri e carta. Ma il tipo di calandratura su cui ci soffermiamo oggi è quella dei metalli. Il tipo di calandra usato per la curvatura tubi è normalmente formato da 3-4 rulli paralleli, disposti in modo che il foglio di lamiera segua una determinata traiettoria circolare. Spostando i rulli, si possono quindi variare lo spessore e il raggio del metallo che si vuole deformare.

La principale differenza rispetto alla curvatura dei tubi, è che la calandratura è usata per tubi metallici su cui si deve effettuare una deformazione con un raggio più ampio.

Nella maggior parte dei casi, i rulli della calandra sono riscaldati, sfruttando al calore per deformare il materiale. Esistono però anche calandre che lavorano a freddo, attraverso la sola pressione che generano sul materiale. 

A Italcurve lavoriamo con calandrature fino a un diametro di 400 mm e a freddo, per non provocare variazioni termiche alla materia prima. In questo modo il prodotto finito è più resistente. 

Quando si effettua la calandratura?

La calandratura viene impiegata per la produzione di parti cilindriche o coniche come per esempio i container o i serbatoi.

Quali aziende effettuano la calandratura?

La calandratura è uno dei tanti processi di trasformazione siderurgica e può essere eseguita sia nelle industrie siderurgiche, sia nei cosiddetti centri di trasformazione dell’acciaio. Questi ultimi sono impianti esterni alla fabbrica o al cantiere, che ricevono dall’industria produttrice dell’acciaio elementi base, come barre, staffe, reti, lamiere, profilati.

Queste aziende si rivolgono a una clientela molto diversificata. I prodotti che le aziende riescono a realizzare con i processi di lavorazione del metallo sono diversi: dall’oggetto di design alla carpenteria metallica, dai particolari meccanici alle reti infrastrutturali.

Le aziende del settore devono sempre garantire che i prodotti realizzati rispettino un elevato standard qualitativo e la massima precisione. Proprio a tal proposito è ammesso un margine di errore molto ridotto anche perché si tratta di realizzare prodotti altamente dettagliati: le lamiere metalliche possono essere scartate anche per pochi millimetri di errore.

.